venerdì 16 dicembre 2016

Fondotinta: i trucchi per essere al top in inverno

Il fondotinta è un must have, anche per chi non ama particolarmente truccarsi. Infatti, grazie all'applicazione corretta del fondotinta, è possibile ottenere una pelle perfetta dall'incarnato uniforme, oltre a mascherare imperfezioni di diverso tipo. In inverno, il fondotinta svolge anche altre importanti funzioni: funge da barriera contro agenti atmosferici e smog e, grazie alle innovative formulazioni, idrata l'epidermide e previene efficacemente la formazione di rughe. 



Inoltre, ormai è scongiurato anche l'effetto cerone: i fondotinta di nuova generazione si fondono perfettamente con la pelle, diventando invisibili ma restando decisamente performanti. La prima regola d'oro, per sfoggiare un incarnato perfetto e naturale, è imparare a scegliere il prodotto migliore per la propria tipologia di pelle. Ma non solo, le altre variabili da prendere in considerazione riguardano anche la beauty routine, il tempo a disposizione e le modalità di stesura del prodotto.

Tipologia di pelle - Una delle prime variabili da considerare per la scelta del fondotinta ideale, riguarda il tipo di epidermide. Un tempo si pensava che il fondotinta fluido, per esempio, fosse riservato alla pelle secca e non adatto alla cute grassa o mista. Invece, oggi esistono formulazioni dalla texture fluida perfette anche per la pelle con imperfezioni. Ciò che conta è leggere con attenzione le indicazioni riportare sulla confezione del fondotinta. Infatti, molti fondotinta fluidi sono comunque oil-free e, dunque, possono essere usati con ottimi risultati da chi ha un'epidermide grassa e lucida. Chi ha la pelle secca, invece, dovrebbe evitare il fondotinta e, in generale i cosmetici, in polvere poiché quest'ultima accentuerebbe i solchi tipici di questo tipo di epidermide. La pelle sensibile e reattiva, infine, è bene che si affidi soltanto a fondotinta dalla formulazione priva di agenti potenzialmente irritanti come siliconi, nichel e polveri minerali.

Colore - Uno dei dubbi più frequenti, quando si sceglie un fondotinta per l'inverno, riguarda la scelta della tonalità giusta. Infatti, in inverno si desidera un incarnato "bonne mine", che combatta il grigiore tipico della stagione fredda, soprattutto per chi vive in una grande città. La regola d'oro per non sembrare una maschera e per non creare stacchi con il resto del corpo, in special modo quando si indossano pula scollati o abiti da sera, è di provare il fondotinta nella zona sotto il polso, ovvero l'area cromaticamente più simile al viso. Inoltre, è importante procedere per gradi nell'applicazione: se si inizia con poco prodotto, si potrà poi aggiustare il tiro con maggior facilità fino ad arrivare a riconoscere la quantità perfetta per la propria pelle.

Modalità di applicazione - Premettiamo che in inverno è sempre consigliabile applicare il fondotinta, soprattutto per difendere la pelle dal freddo, dallo smog e da ogni altro agente esterno. Ma anche per ottenere un colore sano e omogeneo, camuffando per esempio le aree arrossate dal clima rigido e dagli sbalzi termici tra esterno e interno. Per applicare al meglio il fondotinta, esistono differenti modalità: dalla spugnetta in silicone fino al pennello. I make up artist ormai consigliano l'applicazione con le dita (ovviamente perfettamente pulite) perché le spugnette richiedono una manutenzione minuziosa e costante. È bene, inoltre, applicare un primer sotto il fondotinta per perfezionare ulteriormente l'effetto finale. Infine, non dimenticate di sfumare il prodotto anche sul collo, tenendo la "mano leggera" nella zona perioculare e vicino alle labbra.

Post più popolari

Google+ Followers