venerdì 19 dicembre 2014

A "Capri, Hollywood" l'esordio di Crowe regista. Tra gli ospiti anche la Blethyn e De Gregori



C’è anche l’anteprima europea del film d’esordio alla regia di Russell Crowe alla prossima edizione di “Capri, Hollywood”, il festival ideato e prodotto da Pascal Vicedomini in scena dal 27 dicembre al 2 gennaio e che da 19 anni rappresenta la vetrina privilegiata di film e personaggi del cinema mondiale. Un evento che accende anche un riflettore sulla musica, vista la presenza tra gli ospiti di questa edizione di Francesco De Gregori e di numerosi altri musicisti e cantanti. Durante la presentazione a Roma nella sede della Regione Campania, sono stati annunciati i premiati che sbarcheranno sull’isola nei prossimi giorni. Ci sarà il regista polacco Pawel Pawlikowski, grande favorito al Golden Globe e all'Oscar per “Ida” dopo aver sbancato agli EFA grazie all'opera in bianco e nero sull' Olocausto. E poi, gli attori inglesi Timothy Spall, miglior protagonista a Cannes e agli Efa, e Brenda Blethyn, musa di Mike Leigh. Con loro Mario Martone, Paolo Virzi, Roberto Faenza, Gabriele Salvatores,Luca Zingaretti, Luisa Ranieri e tantissimi giovani incluso Ellar Coltrane, l'attore texano seguito per 12 anni dal regista Linklater per la realizzazione di "Boyhood", film tra i favoriti all'Oscar. E ancora per la musica, oltre De Gregori, anche Raphael Gualazzi, Cristiano De Andre, Club Dogo, Franco Ricciardi, vincitore del David di Donatello per “Song E' Napule”. Chairman della 19esima edizione sarà il regista indiano Shekhar Kapur.
Per l'assessore al Turismo della Regione Campania, Pasquale Sommese ''... Si tratta di un evento mondiale sul quale puntiamo fortemente e sempre di più, coerenti con le nostre strategie di destagionalizzazione del turismo''. Hanno sottolineato la bontà della formula che sostiene fattivamente il cinema italiano anche il Presidente dell'ICI Riccardo Monti e lo sceneggiatore Andrea Purgatori, accanto alla squadra di soci onorari dell'Istituto Capri nel mondo con Franco Nero, Mimmo Calopresti, Fabio Testi, presidente di quest'anno, tutti intervenuti all'evento insieme alla produttrice Elda Ferri e gli attori Sebastiano Somma e Eliana Miglio e il cantante africano Badarà Seck. Tre le anteprime europee nel cartellone del cinema Paradiso di Anacapri, che dal 26 dicembre al 2 gennaio proporrà intere giornate di programmazione contemporanea in due sale ad ingresso gratuito: “Cake” con una Jennifer Aniston da Oscar, “Beyond The Lights” con la nuova stella del cinema anglo-africano Gugu Mbatha-Raw, “The Water Diviner” che segna appunto il debutto alla regia di Russell Crowe. Tra le anteprime italiane “The Imitation Game”, film d'apertura, “Into The Woods” e “Mr Turner”. E ancora: “Night at the Museum 3: Secret of the Tomb”, l’ultimo film di Robin Williams.

Post più popolari