domenica 20 aprile 2014

Uova di cioccolato, ecco quanto ci vuole e come si fa a smaltire le calorie in più



Smaltire un uovo di Pasqua di cioccolato del «peso» di circa 800 calorie? Può costarci fino a quattro ore di camminata non stop. O in alternativa un'ora e venti di corsa, o ancora 61 minuti di burpees, esercizi a corpo libero che fanno lavorare i muscoli.  Questo il monito dell'esperto di fitness inglese Darren Casey, che in occasione delle feste pasquali fornisce dei consigli «brucia- calorie»: una vera e propria tabella di marcia a cui attenersi se a tavola non ci si vuole privare del piacere di mangiare le uova di cioccolato ma poi si provano inevitabilmente dei sensi di colpa.  Se l'uovo è al cioccolato al latte e ne mangiamo approssimativamente un pezzo abbondante, pari a 180 calorie - spiega Casey - per «tornare in pari» con le calorie dobbiamo fare circa cinquanta minuti di camminata o 20 minuti di corsa a velocità molto sostenuta. In alternativa ci sono il training metabolico, fatto di esercizi molto duri da sostenere per otto minuti circa, o i burpees, gli esercizi a corpo libero, per 13 minuti. Se invece l'uovo è al cioccolato fondente e ne mangiamo poco meno della metà (approssimativamente 250 calorie) per smaltire le calorie ingerite necessitiamo di un'ora e 15 minuti di camminata non stop, 35 minuti di corsa a ritmo sostenuto oppure, per i più «temerari», 17 minuti di training metabolico o 19 di burpees.

Post più popolari

Google+ Followers