lunedì 4 novembre 2013

F1, Vettel un uragano ad Abu Dhabi. Ferrari, Alonso è quinto



Il dominio di Vettel sta diventando imbarazzante. Il tedesco, dopo aver conquistato il Mondiale per la quarta volta, ha dominato anche il GP degli Emirati Arabi rifilando 30 secondi a Webber. Sul podio anche la Mercedes di Rosberg. Quarto Grosjean, poi la prima rossa dello spagnolo. Massa ottavo, ritirato Raikkonen. Colpevole per aver reso la corsa (almeno per ciò che riguardava la vittoria) scontata, Vettel ha regalato nel finale una sorpresa, con una serie di doughnuts sotto le tribune del tornantino per poi raggiungere il parco chiuso: cosa che dovrebbe metterlo al riparo da sanzioni. D’altronde non poteva festeggiare altrimenti la settima vittoria consecutiva con la quale eguaglia il suo idolo, Michael Schumacher, unico prima di lui a vincere così tanti gran premi di fila.  ALONSO 5° il Cavallino festeggia il quinto posto di Alonso come una sorta di vittoria: gli strateghi hanno fatto un capolavoro, inventandosi una strategia a due soste che gli ha consentito di montare per gli ultimi 9 giri le gomme morbide e di chiudere quinto davanti a Hamilton. Ma la sua posizione è ancora sub judice perché nel lasciare la pit line ha superato Vergne con tutte e quattro le ruote fuori dal tracciato. Massa, che ha tenuto dietro il compagno di squadra sino al secondo pit, ha chiuso ottavo.

Post più popolari

Google+ Followers