martedì 24 settembre 2013

Cucire la lingua per dimagrire la dieta più bizzarra del web






Così si passa dal cerotto sulla lingua ai igiuni bisettimanali dei vip.«Bisognerebbe diffidare di chi promette soluzioni immediate» - spiega Daniela Morandi, naturopata, nutrizionista e Top Zone Coach in Europa. «I miracoli non li fa nessuno. Se non si impara a mangiare in modo corretto ed equilibrato, i chili persi con una dieta estema si riprenderanno in poco tempo - afefrma l'esperta -. La buona notizia prò è che i chili smaltiti in poco tempo sono soprattutto liquidi. Dunque, si può avviare un'attività detossificante e anti-infiamamtoria, che aiuti l'organismo a ripulirsi gradualmente». Un approccio ben diverso rispetto ad una delle novità più estreme, un metodo che circola sul web da tempo: il Weight Loss Tongue Patch, ideato dal chirurgo plastico venezuelano con base a Berverly Hills, Nikolas Chugay. Il sistema prevede la cucitura sulla lingua dei pazienti di un cerotto fissato con sei punti di sutura che rende « molto difficile e doloroso mangiare cibi solidi», spiego lo stesso medico sul suo sito. Una procedura che costa «appena duemila dollari, è reversibile e richiede meno di un'ora», spiegano dallo studio di Chugay. Ma costringe a seguire una dieta liquida che porta i pazienti a dimagrire. Finora sarebbero state più di 60 persone, ma il metodo non è autorizzato dalla Food and drug administration e l'American academy of cosmetic surgery. «Si tratta - spiega Enrico Robotti, presidente Sicpre (Società italiana di chirurgia plastica ricostruttiva ed estetica) - di un materiale rigido, usato per le ernie, che sulla lingua rende fastidioso parlare e dormire, oltre che mangiare. Il cerotto viene rimosso dopo un mese. Ricordiamo che la tecnica non ha il permesso delle autorità americane».

Post più popolari

Google+ Followers