mercoledì 25 settembre 2013

Boris Becker, l'ex campione di tennis rivela: "Mia moglie mi picchiava"



L'ex re del tennis Boris Becker scrive una nuova autobiografia, e lava molti panni sporchi della sua vita privata, incluso il particolare che la sua prima moglie Barbara lo picchiava.   «Mia moglie era uscita di testa e cominciò a menarmi», racconta l'ex campione di tennis che però ammette: «lo str. ero io». Nelle sue nuove memorie, uscite a dieci anni di distanza dalle precedenti, e anticipate oggi dalla Bild, Boris parla dei continui litigi in famiglia e della 'guerra dei Rosen' con la prima moglie Barbara, detta, 'Babs', prima di arrivare al divorzio. Secondo l'ex tennista, la moglie era anche troppo spendacciona e arrivavano conti sempre più salati: «Barbara è cresciuta in un ambiente semplice e il nostro matrimonio era per lei una specie di 'pretty woman story», racconta.  L'ex campione riferisce poi di un episodio in cui lei era uscita di senno e ha cominciato a picchiarlo e il figlio maggiore cercò di dividerli. «Noah si mise in mezzo, non voleva che mamma aggredisse papà, io ho messo le mani dietro la schiena e lei ha cominciato a tirare calci e colpi selvaggiamente con Noah sempre in mezzo: è stato un orrore», dice. L'ex star del tennis, vincitore tre volte di Wimbledon, racconta anche della sua famiglia patchwork (oltre i due figli con Babs, Noah e Elias, una figlia, Anna, nata da una scappatella con la modella russo africana Angela Ermakowa, e l'ultimo figlio Amadeus avuto dalla seconda, e attuale, moglie Lilly) e ammette però che nel «dramma di famiglia (con la prima moglie), lo str., non c'è dubbio, ero io». «Ho tradito mia moglie quando era incinta, ho fatto un figlio fuori dal matrimonio e le ho nascosto a lungo la verità», confessa. Come spiegazione Boris adduce: «avevo bisogno di amore, calore e intimità e quando uno non li riceve a casa può succedere che se li prenda altrove se si presenta l'occasione».

Post più popolari

Google+ Followers